loghi IRCCS E. Medea , Associazione La Nostra Famiglia


[] Chi Siamo
[] Mission
[] La struttura
[]
[] Le sedi
[] Lombardia
[] Veneto
[] Friuli
[] Puglia
[]
[] Informazioni
[] Codice Etico
[] Organo di Vigilanza
[] CUP Prenotazioni
[] URP Relazioni
con il Pubblico
[]
[] Centro Ausili
[] Ricerca scientifica
[] Corsi e Convegni
[] Scuola e formazione
[] Editoria
[] Biblioteca scientifica
[]
[] Comunicati stampa
[] Ufficio stampa []
[] Contatti[][]

Privacy Policy

[]

sostienici

cerca

 

ufficio stampaComunicato stampa dell'irccs eugenio medea

Cerca comunicati

Archivio

14-02-14: Il Consiglio regionale della Lombardia in visita a La Nostra Famiglia

Nel pomeriggio una delegazione composta dal Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo e dai rappresentanti lecchesi a Palazzo Pirelli Antonello Formenti, Mauro Piazza e Raffaele Straniero ha visitato La Nostra Famiglia di Bosisio Parini.

Ad accoglierli la Presidente dell'Associazione Alda Pellegri con il Direttore Sanitario Ambrogio Bertoglio, il responsabile dell'Unità Operativa di Psicopatologia Massimo Molteni e il Direttore Centrale Sviluppo e Formazione Carla Andreotti, che ha illustrato brevemente l'attività del Centro di Bosisio, che va dall'ambito ospedaliero a quello territoriale di riabilitazione, dalla ricerca scientifica all'attività formativa.

La delegazione ha potuto visitare alcuni reparti dell'Istituto Scientifico Medea: il Centro Studi di Neuroimaging dell'età evolutiva e quanto di più avanzato è oggi disponibile nel campo del neuroimaging per studi clinici sull'uomo, la Risonanza Magnetica 3 Tesla; la Gait Analysis, o analisi computerizzata tridimensionale del cammino, uno strumento diagnostico di nuova generazione che consente di analizzare i movimenti di alcuni segmenti corporei; il Lokomat, un sistema robotizzato per eseguire il corretto movimento di deambulazione; l'Unità Operativa di Riabilitazione Funzionale, per soggetti con disabilità motorie neurologiche ed ortopediche congenite ed acquisite; l'ambulatorio di Neurofisiopatologia, per la cura di pazienti affetti da epilessia, manifestazioni parossistiche non epilettiche, disturbi della coscienza accessuali sia in età infantile che adulta; il Babylab, per lo studio delle abilità cognitive e percettive nei neonati e dei marcatori precoci di disturbi evolutivi come dislessia ed autismo.

Sul tavolo dell'incontro il problema di come conciliare gli aspetti economici con il carico della famiglie, che in certi casi è elevatissimo.
"L'intervento con i nostri pazienti ce lo giochiamo nelle prime fasi del loro sviluppo con innovazioni tecnologiche - ha sottolineato Massimo Molteni - e con quall'afflato verso l'altro che è tutto italiano. Dobbiamo avere il coraggio di giocare partite nuove in Lombardia, in Italia, nel mondo". "La Regione deve diventare il capofila di più realtà nell'ottica di Horizon 2020 - gli fa eco Ambrogio Bertoglio - con ricadute positive non solo sulla ricerca scientifica, ma anche sulla produzione e sull'occupazione".

06-Feb-2017 - © I.R.C.C.S. Medea