loghi IRCCS E. Medea , Associazione La Nostra Famiglia


[] Chi Siamo
[] Mission
[] La struttura
[][] Le sedi
[] Lombardia
[] Veneto
[] Friuli
[] Puglia
[] [] Informazioni
[] CUP Prenotazioni
[] URP Relazioni con il Pubblico[]
[] Centro Ausili
[] Ricerca scientifica
[] Corsi e Convegni
[] Scuola e formazione
[] Editoria
[] Biblioteca scientifica
[]
[] Comunicati stampa
[] Ufficio stampa []
[] Contatti[][]

[]

sostienici

cerca

 

Progetto Empower

A cura di
Mario Cocchi – Trevor James – Mike Timms – Barbara Tacca – Monica Balestrini – Marin Jonasdottir – Giorgos Bozionelos – Christiane Rouquette

copertina pubblicazioneIl concetto di empowerment, utilizzato in diversi ambiti delle scienze sociali e psicologiche, può essere applicato nel campo dell'handicap per indicare quell'insieme di conoscenze, competenze, modi di essere e attività che mirano ad arricchire le risorse personali, a valorizzare le capacità potenziali, a perseguire percorsi di vita autonoma, a raggiungere i propri obiettivi.
Il progetto "Empower: training people with disabilities to negoziate their own training plan", nato nel contesto del programma europeo LEONARDO DA VINCI, ha concretizzato la volontà di confronto sulle "good practices" tra Centri europei che avevano aderito al precedente programma HELIOS. L'interscambio di esperienze tra i vari Paesi aveva infatti dimostrato che non è possibile offrire un vero programma di formazione alle persone disabili se non si riesce, al tempo stesso, a promuovere le loro capacità contrattuali e di negoziazione nei confronti del progetto in corso. D'altro canto, già da diversi anni le Associazioni dei disabili si battono per essere "decisori" e "valutatori" delle proprie cure e delle politiche che li riguardano; tuttavia tale consapevolezza, così chiara per chi ha sperimentato il bisogno di essere riconosciuto come persona e non come malato, non è sempre altrettanto evidente per quanti hanno il compito della cura e/o formazione dei disabili.

 

Da queste considerazioni è nata l'idea di realizzare un manuale che presentasse sotto forma di Corso di formazione per i formatori e per gli allievi il materiale raccolto in occasione di una serie di incontri tenutisi negli anni 1999-2001 tra diversi partner europei: Francia, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia.
Il volume può essere una risorsa preziosa per quanti, occupandosi di formazione professionale dei disabili, intendono abbandonare le strategie tradizionali per muoversi in una nuova prospettiva, al centro della quale sta il sostegno alla consapevolezza e alla libertà di espressione dei loro allievi.

 

Indice

Le prospettive del lavoro d’Empowerment – Essere formatori: riflessioni e proposte – La formazione dei formatori – Un percorso formativo per i nostri allievi – Appendici

2002

Ghedimedia
Pag. 120 -
Distribuito su prenotazione

Per l'acquisto contattare la Segreteria del Settore Editoria (Tel. 031/877559, editoria@lanostrafamiglia.it)

06-Ott-2010 - © I.R.C.C.S. Medea