NOTIZIARIO SULLE ASSISTIVE TECHNOLOGY


Notiziario sull'uso delle tecnologie per migliorare la vita delle persone con difficoltà, dei loro familiari e degli operatori professionali che si occupano di loro.

A cura dei Centri Ausili - IRCCS E. Medea - Ass. "la Nostra Famiglia"

Collabora con noi

Aprile 2014 - Sommario:

L'ordine di presentazione delle notizie è cronologico: le più recenti sono più in alto.

 

9.     App Cross with me.
8.     Saracen: robot per l'autismo.
7.     Piemonte: contributo ai disabili per gli ausili di alta tecnologia.
6.     Chromecast.
5.     App educative per bambini autistici.
4.     HereO: un orologio da polso per monitorare la posizione.
3.     Tooteko: riproduzioni tattili per non vedenti.
2.     App Taxi Sordi.
1.     App Comunico-IO.

 




9.  App Cross with me.

In concorso al Premio Edison Start, segnaliamo l'app Cross with me, applicazione che vuole aiutare le persone non vedenti e ipovedenti ad individuare ed attraversare le strisce pedonali con maggiore sicurezza. Le strisce pedonali, infatti, rappresentano attualmente un rischio per i cittadini che hanno ridotte capacità visive, che non offrono alcun tipo di supporto. L'app, attraverso la fotocamera integrata all'interno del telefono, individua e indica vocalmente alla persona le strisce pedonali calcolando l'orizzonte attraverso gli accelerometri. La telecamera, infatti, riprende l'ambiente circostante e grazie ad un software specificamente progettato ne elabora i dati e stabilendo posizione e direzione dell'utente. A questo punto il Voice Over dello smartphone legge ad alta voce le istruzioni che guidano l'utente nell'attraversare correttamente le strisce. Inoltre, l'applicazione dà la possibilità di condividere informazioni con gli altri utenti, come, per esempio, la presenza di ostacoli, lavori in corso e di segnalare alle autorità competenti criticità.

Torna al sommario



8.  Saracen: robot per l'autismo.

I Cnr di Lecce e Messina hanno sviluppato un robot intelligente per aiutare i bambini affetti da autismo. Sarcen è socialmente interattivo e dotato di intelligenza artificiale. E' in grado di riconoscere espressioni del viso come paura, tristezza, gioia e, quindi, di programmare i suoi comportamenti di conseguenza. Può inoltre tracciare, attraverso telecamere, i movimenti dell'occhio dei bambini con cui interagisce, monitorando e stimolando il loro livello di attenzione e registrando ogni miglioramento.

Torna al sommario



7.  Piemonte: contributo ai disabili per gli ausili di alta tecnologia.

La Regione Piemonte ha ampliato la possibilità di scelta rispetto agli strumenti compresi dal Nomenclatore tariffario del Ministero ed eroga a chi è stato riconosciuto ”persona handicappata in stato di gravità” un contributo economico per l'acquisto di ausili tecnologicamente avanzati. Sono ausili che facilitano e/o permettono la comunicazione interpersonale, l'apprendimento e la mobilità, quali computer con periferiche adattate, comunicatori vocali, e dispositivi per gli spostamenti. Le domande dovranno essere presentate al Servizio assistenza protesica del proprio Distretto, unitamente alla prescrizione redatta dal medico specialista di struttura pubblica responsabile del progetto terapeutico con 2 preventivi e le schede tecniche dell’ausilio.

Torna al sommario



6.  Chromecast.

Chromecast è un dispositivo di Google, simile nell'aspetto a una chiavetta USB ma dotato di connettore HDMI, da collegare al televisore per vedere film e ascoltare musica in streaming. Recupera i contenuti da dispositivi come tablet, smartphone e PC, facilitato anche da un'aggiornamento automatico. In questo modo i contenuti accessibili su Internet diventano disponibili anche su quei televisori dispongono di una porta HDMI. In pratica il televisore viene trasformato una Smart TV.

Per maggiori informazioni: Chromecast

Torna al sommario



5.  App educative per bambini autistici.

Alcune associazioni francesi di famiglie con disabili, sostengono un sito con raccolte gratuite destinate ai bambini autistici. In particolare ne sono state selezionate e classificate un centinaio in funzione del campo d'apprendimento e delle attitudini richieste (memorizzare, ascoltare, disegnare).

Per maggiori informazioni: App per l'autismo

Torna al sommario



4.  HereO: un orologio da polso per monitorare la posizione.

HereO è un coloratissimo orologio da polso realizzato per adattarsi ai polsi dei bambini dai tre anni in su. Possiede un display e-ink con un modulo GPS interno unito ad una radio GSM per migliorare la precisione della localizzazione sfruttando una connessione funzionante in 140 Paesi fornita da Wyless. Il continuo funzionamento del dispositivo GPS permette una durata della batteria di 24-72 ore. Il principio di funzionamento è lo stesso adoperato dagli smartphone per fornire i servizi di geolocalizzazione; un'app per iOS e per Android permetterà poi ai genitori di conoscere in ogni momento la posizione del dispositivo.

Per maggiori informazioni: HereO

Torna al sommario



3.  Tooteko: riproduzioni tattili per non vedenti.

Si tratta dell'evoluzione di plastici e modelli che riproducono le opere architettoniche e d'arte, poichè Tooteko è il sistema che li trasforma in modelli parlanti. Tali modelli, attraverso sensori interni, danno informazioni dettagliate sulle caratteristiche dell'opera durante l'esplorazione tattile dello stesso. Così per esempio contestualmente al tocco di un rosone è possibile avere informazioni documentative sul periodo storico, sulla costruzione architettonica, ecc...

Per maggiori informazioni: Tooteko

Torna al sommario



2.  App Taxi Sordi.

L'App Taxi Sordi sviluppata da URI (Unione Radiotaxi Italiani) con la collaborazione dell’Ente Nazionale Sordi (ENS) per le persone sorde permette di prenotare un taxi in modo veloce. Il dispositivo individua la posizione del cliente e invia la richiesta direttamente alla centrale. Attraverso una notifica verranno poi inviate informazioni con la sigla della vettura e il tempo di arrivo.

Per maggiori informazioni: Taxi Sordi

Torna al sommario



1.  App Comunico-IO.

Telecom Italia ha rilasciato Comunico-IO, un'app che permette ai non udenti di scrivere sullo smartphone messaggi di testo che vengono poi trasformati in messaggi vocali. Si pensa inoltre ad uno sviluppo ulteriore del sistema: verrà introdotta una funzione che trasformerà un comando vocale in un'email o un Sms, e viceversa.

Per maggiori informazioni: Comunico-IO

Torna al sommario



Consulta l'ARCHIVIO del Notiziario sulle Tecnologie Assistive



 
free poker

Informausili